Osteopatia

COS’E’ L’OSTEOPATIA E COSA CURA:

“L’osteopatia è un sistema affermato a livello mondiale e riconosciuto di prevenzione sanitaria che si basa sul contatto manuale per la diagnosi e per il trattamento.
Rispetta la relazione tra il corpo, la mente e lo spirito sia in salute che nella malattia:
pone l’enfasi sull’integrità strutturale e funzionale del corpo e sulla tendenza intrinseca del corpo ad auto-curarsi.
I dolori accusati dai pazienti risultano da una relazione reciproca tra i componenti muscolo-scheletrici e quelli viscerali di una malattia o di uno sforzo.”

Organizzazione Mondiale di Osteopatia (W.O.H.O.)

 

COME SI INTEGRA CON L’ODONTOIATRIA:


Molti disturbi (cefalea, lombalgie, sciatica, cefalee, vertigini, alterazione della postura) traggono origine dalla bocca, cioè dalla meccanica della masticazione e della deglutizione.
Molto può dipendere dall’occlusione, cioè dal contatto dell’arcata dentale superiore su quella inferiore; quest’ultima influisce sull’articolazione della mandibola, la quale deve integrarsi al meglio nel movimento globale del rachide cervicale e dell’intero corpo.
Ogni disturbo dell’articolazione della mandibola si ripercuote sul movimento e sulla postura del nostro corpo. E’ vero, però, anche il contrario: ogni disturbo della postura e del movimento si ripercuote sull’articolazione della mandibola. Prima di tutto bisogna capire da dove viene il disturbo, se dipende dalla dinamica della masticazione o da una malocclusione o se ha origine fuori dalla bocca. Nel primo caso la collaborazione fra il dentista e l’osteopata è fondamentale. Infatti sarà il dentista a intervenire sull’apparato stomatognatico per curare il sintomo. Se sospetta un disturbo nella dinamica della masticazione o dell’occlusione, l’osteopata esegue una serie di test specifici che permetteranno di individuare il problema con precisione.

 

LE SITUAZIONI STOMATOGNATICHE CHE PIU’ SPESSO INFLUISCONO SUI MUSCOLI DELLA MASTICAZIONE, LA POSTURA E IL MOVIMENTO DEL CORPO SONO:

  • assenza di denti
  • infezione di un dente
  • malocclusione (cattivo contatto fra i denti)
  • posizione non corretta dei denti
  • lavori di protesi, corone, otturazioni, implantologia e ortodonzia non più adatti alla persona
  • cattiva deglutizione
  • irritazioni gengivali e radicolari
  • traumi cranici e cervicali
  • alterazioni delle articolazioni temporo-mandibolari
  • tensione nei muscoli masticatori di origine psicho-emotica

 

LA COLLABORAZIONE TRA L’OSTEOPATA E IL PROPRIO ODONTOIATRA DI FIDUCIA E’ NECESSARIA:

  • per tutti i disturbi descritti che possono aver origine nell’apparato stomatognatico
  • per coloro che desiderano stabilire se la loro occlusione è equilibrata
  • per coloro che necessitano interventi di igiene orale
  • per i pazienti ai quali lavori di protesi, corone, otturazioni, e implantologia non sono più adatti
  • per i pazienti che presentano carie,granulomi e infezioni dei denti
  • per coloro che presentano dolori e rumori delle articolazioni della mandibola

 

ALTRE SINTOMATOLOGIE TRATTATE IN OSTEOPATIA:

  •  lombalgia
  • lombosciatalgia e pseudosciatalgia
  • ernie
  • protusioni e discopatie
  • cervicalgia e cervicobrachialgia
  • vertigini cervicogeniche
  • cefalee muscolotensive e emicrania
  • otite
  • dorsalgia
  • dolori muscolari e articolari (ginocchio,spalla, gomito, caviglia, polso)
  • sequele da colpo di frusta
  • dolori da artrosi

 

PRIMA VISITA GRATUITA